lunedì 27 febbraio 2017

27/2

GIORNO 21 DELLA COLONNA RIBASSISTA, COLONNA CHE STA ENTRANDO NELLA FASE ESTREMA, CON QUINDI  IL REVERSE CHE DIVIENE SEMPRE PIU' PROBABILE.
PUR CON LE INCERTEZZE NEL MESE DI FEBBRAIO, SI E' SOSTANZIALMENTE MANTENUTO IL LIVELLO DEI 18500 CHE E' LA NECKLINE DEL DOPPIO MINIMO CHE AVREBBE COME TARGET I 22000.
QUINDI IL MESE DI FEBBRAIO E' DA VEDERSI COME PAUSA DI CONSOLIDAMENTO IN UNA SITUAZIONE POSITIVA, PUR ALL'INTERNO DI UN MERCATO LATERALE DOVE SI PUNTA A TORNARE NELLA FASCIA ALTA DEI PREZZI.
PERMANGONO PRESENTI ANCORA ALCUNI LIVELLI DI RESISTENZA A  FARE DA ULTIMO TAPPO, MA QUESTI LIVELLI SARANNO MONITORATI CON IL POST DI FINE MESE DI DOMANI

martedì 7 febbraio 2017

7/2

GIORNO 7 DELLA COLONNA RIBASSISTA.
IL RIMBALZO SI E'  MOMENTANEAMENTE INFRANTO SULLA 1X1 ANCHE SE LA TENUTA DEI 19500 INDICA IL MOVIMENTO COME PULLBACK DI UN DOPPIO MINIMO CON TARGET SUI 22000

mercoledì 1 febbraio 2017


GIORNO 3 DELLA COLONNA RIBASSISTA CHE SEGUE UNA COLONNA AL RIALZO DI OLTRE 40 GIORNI.
IL MESE DI GENNAIO SI CONCLUDE CON I 50 DI RSI MENSILE E CON IL BARCHART  RESPINTO DALLA 1X1 DAI MASSIMI 2015.
ZONE DI FORTE RESISTENZE CON POTENZIALI AMPI MARGINI NEL CASO DI SUPERAMENTO DEI RECENTI TOP
CHART ED RSI MENSILI, QUINDI  NON FORNISCONO ANCORA LE CERTIFICAZIONI PER LA SVOLTA RIALZISTA.
MIGLIORE E' INVECE LA PROSPETTIVA DAL GRAFICO DEL FUTURE RETTIFICATO CHE SEGNALA UN DOPPIO MINIMO GIA' CONCLUSO E , A QUESTO PROPOSITO DEVO RETTIFICARE IL LIVELLO DI NECKLINE DELLA CONFIGURAZIONE CHE AVEVO INDICATO IN 19000 . ESSENDO UN CHART RETTIFICATO, INFATTI I 19000 DI FEBBRAIO CORRISPONDONO AI 18500 ODIERNI CHE E' PROPRIO IL MINIMO DI IERI  CHE DIVENTA ORA SUPPORTO FONDAMENTALE E , SE MANTENUTO NEI PROSSIMI GIORNI INDICA LA RECENTE CORREZIONE COME PULLBACK CONFERMATIVO CON IL TARGET IN AREA 22000

domenica 29 gennaio 2017

COMMENTO SETTIMANALE

SIAMO AL GIORNO 42 DELLA COLONNA RIALZISTA CHE INIZIA A PERDERE UN PO' DI MOMENTUM CON LA 1X1 DEL BARCHART CHE PERDE NELLE ULTIME SEDUTE LA 1X1 DAI MINIM I DI NOVEMBRE.
L'ATTESA E' QUELLA DI UN PERIODO DI CONSOLIDAMENTO, COMUNQUE SOPRA I 19000 CHE POTREBBERO ESSERE SCALFITI SOLO IN MANIERA TEMPORANEA E MARGINALE, PER POI TORNARE VERSO LA PARTE ALTA DELLA BANDA DI OSCILLAZIONE DI QUESTO CHE E' ORAMAI UFFICIALMENTE UN MERCATO NON DIREZIONALE .
MARTEDI CHIUSURA DEL MESE CON RELATIVI AGGIORNAMENTI DI RSI E CHART MENSILI

sabato 14 gennaio 2017

COMMENTO SETTIMANALE


MI SONO PRESO UN PERIODO DI RIFLESSIONE, NEL QUALE ,  HO METABOLIZZATO IL FATTO CHE LA VISIONE DI LUNGO CHE VEDEVA IL PERIODO DAL 2009 COME UN FLAG DI CONTINUAZIONE DEL TREND RIBASSISTA DI LUNGO A CUI DOVEVA SEGUIRE UN'ONDA RIBASSISTA SIMILE A QUELLA DEL 2008, ERA ERRATA.
QUINDI SIAMO UFFICIALMENTE IN UNA FASE DI LATERALITA' STRUTTURALE RACCHIUSA NELLA FASCAI DAI 15000 AI 23000 .
LA COSA CHE HA PIU' IMPRESSIONATO IN QUESTO ULTIMO RIALZO E' STATA LA PERMANENZA DI OLTRE UN MESE NELLA FASCIA DI IPERCOMPRATO.
A QUESTO AGGIUNGIAMO IL FATTO CHE , SE DAI GRAFICI DELL'INDICE NOTIAMO UN MINIMO DI GIUGNO INFERIORE A QUELLO DI FEBBRAIO, SUL FIB RETTIFICATO RILEVIAMO INVECE UN LIVELLO DI MINIMI SOSTANZIALMENTE IDENTICO
LA ROTTURA DEI TOP DI MARZO, QUINDI SEGNA UNA CONFIGURAZIONE DI DOPPIO MINIMO, RAFFORZATA APPUNTO DAL FORTE IPERCOMPRATO.
NOTIAMO ANCHE DAL POINT AND FIGURE UNA COLONNA RIALZISTA MOLTO MATURA, AL GIORNO 32, QUINDI UNA FASE DI CONSOLIDAMENTO POTREBBE ESSERE FISIOLOGICA, CON CORREZIONI PERO' CHE NON DOVREBBERO SUPERARE AL RIBASSO I 19000 PUNTI E TARGET DEL DOPPIO MINIMI OLTRE IL LIVELLO DEI 22000.  

venerdì 30 dicembre 2016

30/12

CHIUSURA DI SETTIMANA IN RALLENTAMENTO MA SEMPRE IN IPERCOMPRATO. NEL WEEK END BILANCIO MENSILE E ANNUALE

martedì 27 dicembre 2016

COMMENTO SETTIMANALE

DA SETTIMANE SI RESTA IN FORTE IPERCOMPRATO, CON UNA FORZA STRARIPANTE A CUI NON ERAVAMO ABITUATI(NE' IN UN SENSO NE' IN QUELLO OPPOSTO).
QUESTA FORZA DEVE ESSERE ATTENTAMENTE VALUTATA , ANCHE I RELAZIONE AI GRAFICI E INDICATORI MENSILI CHE SARANNO AGGIORNATI ALLA FINE DI QUESTA SETTIMANA CON CHIUSURE SETTIMANALI MENSILI ED ANNUALI

domenica 18 dicembre 2016

COMMENTO SETTIMANALE


CONTINUA L'ATTRAZIONE VERSO LA 1X1 DEL CHART MENSILE, PUNTO DI EQUILIBRIO DI LUNGO PERIODO.
FORZA ESPLOSIVA DI BREVE CON RIALZO IN 4X2 PER MOLTI GIORNI E CON UN TOP DI RSI CHE HA SFIORATO GLI 80 PUNTI , ANCHE SE C'E' GIA' STATA LA DIVERGENZA  CON IL TOP DEI PREZZI DI VENERDI' CHE NON COINCIDE CON IL TOP DI RSI
LA 1X1 DEL CHART MENSILE E' IL PUNTO DI EQULIBRIO COME GIA' DETTO , E A TAL PROPOSITO SERVE RICORDARE CHE NEI TREND FORTI E DELINEATI SI CONVIVE INVECE CON SITUAZIONI DI NON EQUILIBRIO IN MODO PROLUNGATO E  I RIBASSI COME QUELLI DI GENNAIO/FEBBRAIO 2016 SONO SPESSO LE PRIME GAMBE DI ULTERIORI RIBASSI ANCORA PIU' DEVASTANTI.
RICORDO IL MINIMO DI GENNAIO 2008 A 35000 CON RSI A 15 AL QUALE MINIMO , DOPO IL RIMBALZO .
IN MERCATI LATERALI COME SEMBRA PROFILARSI INVECE I CROLLI SEMBRANO ESSERE OCCASIONI DI ACQUISTO.
ORA , L'APPRODO ALLA 1X1 POTRA' ESSERE PUNTO DI TOP NEL CASO QUESTA RETTA FACCIA DA RESISTENZA, UNITAMENTE AI 50 DI RSI MENSILE , OPPURE AL SUPERAMENTO DELLA RETTA ANGOLARE E DEL LIVELLO MEDIANO DELL'INDICATORE, POTREBBERO APRIRSI NUOVI SCENARI INASPETTATI.
LA COSA CERTA E' CHE UNA FORZA COSI' ESPLOSIVA NON VIENE RIMANGIATA DALL'OGGI AL DOMANI E QUINDI , IN OGNI CASO ALMENO FINO A FINE GENNAIO E' ATTESO ANCORA UNO SCENARIO LATERALE/POSITIVO, CONSIDERATO ANCHE LA PRESENZA DI UNO SPAZIO RESIDUO FINO ALLA 1X1.